Florenz - 50 anni

goldencamping.com – 12 ottobre 2015

Intervista a Franco VITALI: un uomo, una famiglia e una struttura dediti a coccolare l’ospite in ogni dettaglio. Da cinquant’anni. 
di Antonio Mazzucchelli

Tra Porto Garibaldi e Lido degli Scacchi, su un’area verde di 80.000 mq, sorge Holiday Village Florenz. Situato direttamente sul mare all’interno del
Parco del Delta, questo camping-village, grazie alla capacità imprenditoriale e ai continui investimenti nel settore dell’accoglienza turistica open air dei fratelli Franco e Arnalda Vitali, ha conseguito preziosi riconoscimenti e va annoverato fra le strutture più apprezzate a livello nazionale ed internazionale.

Incontriamo Franco Vitali in una bella giornata di sole e con lui ci incamminiamo per le stradine del Florenz. Ci racconta che la struttura nasce negli anni ‘50 e che nel 1965 la famiglia Vitali ne assume la gestione. Con orgoglio ci mostra il logo creato per festeggiare i 50 anni di attività.

Holiday Village Florenz : 50anni di successi

"Tale traguardo che abbiamo festeggiato il 9 maggio e che ogni mese ha avuto un’iniziativa dedicata, è stato raggiunto, grazie alla fedeltà dei nostri clienti – ci racconta Franco Vitali – Infatti, ci sono intere generazioni di famiglie che sin dall’inizio dell’attività hanno continuato a scegliere il Florenz per le proprie vacanze. Evidentemente, hanno apprezzato i continui miglioramenti che anno dopo anno sono stati fatti sia alla struttura sia ai servizi. Basta pensare al progetto di geotermia con cui riscaldiamo e raffreddiamo i 1000 metri quadri di ambienti interni. Infatti, l’acqua che scorre nel sottosuolo a 100 metri di profondità ha una temperatura costante di 18 gradi. Sfruttando questa caratteristica in estate si rinfresca l’aria dell’impianto e in inverno si riscalda prima la temperatura dell’acqua. Si tratta di un enorme risparmio energetico, in cui si sfrutta il calore della terra”.

Mentre stiamo passeggiando all’ombra delle piante, Franco Vitali si ferma, indica la pineta davanti ai nostri occhi e aggiunge: “Dal 1996 abbiamo acquistato la struttura e portato avanti fortissimi investimenti. Innanzi tutto, originariamente la zona era ricoperta di sabbia e pioppi che a giugno si spogliavano delle proprie foglie e quindi non creavano ombra. Quindici anni fa abbiamo acquistato uno stock di 1200 pini toscani, li abbiamo innaffiati amorevolmente ogni giorno e oggi generano una bella e folta foresta, che ombreggia tutto l’anno. Oltre la pineta, prima del mare, ci sono le dune di sabbia ricoperte di terra che sono la culla di un prato erboso. Queste grandi dune, fungono da barriera contro il vento salmastro che soffia dal mare e riparano la pineta”.

Riprendiamo a passeggiare per Holiday Village Florenz. È una bella giornata di fine estate, la spiaggia è affollata e le piazzole sono quasi tutte occupate. Il miniclub è pienamente operativo e i bambini giocano gioiosi dividendosi tra le attività organizzate dagli animatori e il parco giochi a loro dedicato. Continuiamo volentieri la nostra intervista con il titolare per capire ancor di più e meglio come è organizzata la gestione e qual è il target di clientela cui si rivolge il Florenz: “L’impostazione è a carattere familiare, in cui ogni attività, da otto anni, viene svolta dalla famiglia ovvero da mia sorella Maria Vitali e dai miei due nipoti Barbara Travagli, responsabile del Marketing e Jacopo Vitali che è il responsabile delle attività interne del villaggio. Una scelta coraggiosa e non facile, ma portata avanti con la consapevolezza di offrire sempre al cliente la qualità e l’attenzione al dettaglio. Quello che io definisco il decoro estetico del campeggio, ed è proprio questa cura per l’organizzazione, per la scelta dei servizi disponibili a rendere idoneo il Florenz come alternativa all’hotel. D’altronde il 60% degli ospiti è italiano, il resto sono tedeschi, olandesi, svizzeri e austriaci. Per tutti, noi lavoriamo con l’intenzione di proporre una vera alternativa all’hotel, a quelle famiglie e persone che cercano una struttura con pensione completa. Qui il campeggio e il villaggio convivono in modo armonico e le piazzole, complete di carico acqua e scarico di quelle grigie, sono molto ampie: la più grande è da 80 mq. Inoltre, per coccolare ancora di più i nostri ospiti, ci sono 14 bagni completi di doccia, lavabo e wc ad uso esclusivo con chiave. La stessa cura è riposta anche per chi presenta difficoltà motorie, tanto da essere stati premiati e riconosciuti a livello europeo”.

Intervista a Franco Vitali: un uomo, una famiglia e una struttura dediti a coccolare l’ospite in ogni dettaglio. Da cinquant’anni.

Franco Vitali ci mostra una targa e aggiunge “Il 6 giugno 2014 il Florenz ha vinto l’European Accessible Tourism Awards, in quanto l’unico villaggio e struttura ricettiva italiana, a zero barriere. Ci sono 37 case accessibili per chi ha problemi motori e sono state progettate per tutti senza discriminazione, proprio per offrire una struttura accessibile a 360 gradi. Non mi crede? Osservi, ad esempio, la passerella alla spiaggia è utilizzabile anche da chi non ha problemi motori, ma ha il passeggino e vuole accedere alla spiaggia senza dover tenere in bimbo in braccio e chiudere il passeggino”.

Mentre Franco Vitali ci racconta della sua sfida imprenditoriale, dei suoi successi, del presente e del futuro del Florenz, rimaniamo colpiti dalla sua capacità di raccontare e raccontarsi. Traspare una grande passione in tutto quello che ci riferisce, un fattore determinante per il successo se unito a ottime capacità imprenditoriali. Quali sono le sfide del futuro?

“Abbiamo voluto identificare il logo Comacchio come unica destinazione, che racchiude 35 chilometri di costa, con un grande progetto autofinanziato dai campeggi e dal comune di Comacchio. L’obiettivo è quello di diffondere un’immagine unica per evitare la frammentazione dei sette singoli lidi e soprattutto creare un’identità del luogo. D’altronde, le persone affermano di andare a Rimini, mentre in realtà vanno a Cervia o Bellaria, ovvero una delle località vicine al capoluogo. Ci sono però altri obiettivi che stiamo valutando come l’installazione di un impianto fotovoltaico da 250.000 watt che ci permetterà di risparmiare il 30% dei costi, il noleggio di piccole auto come la Smart a basso costo per i camperisti che vogliano muoversi nelle località circostanti e l’apertura annuale. Ad oggi il Florenz è aperto sette mesi all’anno. Tutto l’anno, anche da casa, chi volesse può ascoltare RadioFLo, un canale radio con un suo palinsesto musicale e ricco di eventi del villaggio, che viene trasmesso in ogni struttura del villaggio e che può essere scaricato con un’APP sul proprio tablet o smartphone.”

Siamo arrivati alle porte del ristorante Monnalisa, una terrazza affacciata sul mare dove gustare 9 differenti menù, tra carne, pesce e prodotti tipici della terra emiliana e prima di congedarci, chiediamo al nostro ospite come vede il mercato del campeggio in Italia.

“A noi italiani manca un’organizzazione, una sinergia comune. Guardi oltralpe, dove i francesi hanno 10.000 campeggi organizzati in catene. Yelloh!Village, per esempio, investe parecchio nel marketing e identifica uno standard qualitativo delle strutture. In questo modo i clienti sanno che in qualsiasi campeggio associato, avranno quel livello di servizio. Oggi questa sicurezza di avere un servizio standard riconosciuto non c’è in Italia e quindi non ne consegue la fidelizzazione del cliente.”

“A noi italiani manca un’organizzazione, una sinergia comune. Guardi oltralpe, dove i francesi hanno 10.000 campeggi organizzati in catene. Yelloh!Village, per esempio, investe parecchio nel marketing e identifica uno standard qualitativo delle strutture. In questo modo i clienti sanno che in qualsiasi campeggio associato, avranno quel livello di servizio. Oggi questa sicurezza di avere un servizio standard riconosciuto non c’è in Italia e quindi non ne consegue la fidelizzazione del cliente.”

20.02.2016 07:34
Condividi:

Potrebbe piacerti anche

Koala Challenge 2016
15.03.2016 03:14
50-years-of-friendship
Protagonista di queste pagine è L’Holiday Village Florenz di Lido degli Scacchi a Comacchio in provincia di Ferrara: case mobili, bungalow, ampie piaz... Read moore
Il Florenz di Сomacchio
23.02.2016 16:22
to-clean-energy
In base alle stime i due nuovi impianti fotovoltaici inaugurati ieri mattina presso l’Holiday Village Florenz del Lido degli Scacchi consentiranno di... Read moore
Energia pulita
21.02.2016 10:48
50-years-of-success
Intervista a Franco Vitali: un uomo, una famiglia e una struttura dediti a coccolare l’ospite in ogni dettaglio. Da cinquant’anni. Read moore
Florenz - 50 anni
20.02.2016 07:34